Come la respirazione influenza il tuo corpo

Respirazione da premio Nobel 2019

Anche un bambino di 5 anni sa che l’ossigeno è fondamentale per la vita.
Infatti questa molecola ci permette di assimilare l’energia necessaria per continuare a sopravvivere.

Il respiro certo, è un gesto involontario non controllato, tuttavia l’apporto di ossigeno può variare in modo significativo, sia a causa dell’attività fisica, sia a causa di malattie.

Quando la disponibilità di ossigeno è bassa, l’organismo entra in uno stato chiamato ipossia ed il nostro corpo inizia a lavorare con difficoltà.

Alcuni sintomi di un calo di ossigeno possono essere:

  • Stanchezza
  • Debolezza muscolare
  • Difficoltà di concentrazione

Ecco che entrano in gioco allora la scoperta di questi 3 premi Nobel per la medicina 2019.

I 3 ricercatori hanno dedicato la loro esistenza a capire come le cellule percepiscono e rispondono alle condizioni ipossiche (calo di ossigeno nel corpo).

premio-nobel-medicina

I livelli di ossigeno nel corpo

L’ipossia stimola i nostri geni a produrre una molecola, chiamata EPO o eritropoietina (proprio quella che usano certi “sportivi” per doparsi.

L’EPO stesso aumenta la produzione di globuli rossi che trasportano ossigeno. L’aumento dei livelli di globuli rossi influisce sulla disponibilità di O2 nel corpo perché i globuli rossi sono responsabili del trasporto di O2 dai polmoni a tutti i tessuti del corpo.

EPO fa parte di un circuito di feedback altamente sensibile che controlla la produzione di globuli rossi in risposta ai cambiamenti nella disponibilità di ossigeno nel sangue.

Qui entra in gioco il cosiddetto HIF, un fattore che si attiva quando l’ossigeno è basso e che stimola la produzione di EPO ed alla creazione di nuovi vasi sanguigni per trasportare nuovo nutrimento alle cellule.

La cosa interessante è che questo fattore HIF, fondamentale per contrastare le condizioni di ipossia, si accumula nel corpo durante le fasi di iper ossigenazione.

Quindi la concentrazione di ossigeno che immettiamo nel corpo, ha effetti importanti nella salute stessa e di come il corpo reagisce in queste situazioni.

Respirazione e tumori

Un esempio è legato ai tumori.

 

Le cellule tumorali proliferano proprio in condizioni di scarsità di ossigeno.


Meno ossigeno uguale più facilità che si sviluppino e proliferino.

Se però grazie alle tecniche di respirazione noi possiamo manipolare i livelli di O2 nel corpo, è plausibile che una sessione possa far scattare tutte queste reazioni a catena proteggendo ed allenando il nostro corpo a resistere.

Respirazione e tumori

Un esempio è legato ai tumori.

 

Le cellule tumorali proliferano proprio in condizioni di scarsità di ossigeno.


Meno ossigeno uguale più facilità che si sviluppino e proliferino.

Se però grazie alle tecniche di respirazione noi possiamo manipolare i livelli di O2 nel corpo, è plausibile che una sessione possa far scattare tutte queste reazioni a catena proteggendo ed allenando il nostro corpo a resistere.

La nostra vita è oramai diventata come una corsa ad ostacoli.


Cerchiamo sempre di ottenere il massimo e di raggiungere obiettivi enormi solo con la forza della convizione.

Dobbiamo capire che noi siamo fatti di 3 parti.
CORPO-MENTE-SPIRITO


Se tutte queste non sono bilanciate, non possiamo progredire con i nostri progetti.

Il tuo corpo è tanto importante, quanto lo è la tua mente .


Ecco perché ai miei clienti insegno proprio un metodo per allenare il corpo a qualsiasi status di stress tu possa influenzare.

Personalmente le tecniche respiratorie sono fondamentali, te ne insegno una proprio in questo video.

Se vuoi conoscere di più rispetto al mio metodo, continua a seguirmi anche sul mio profilo Instagram

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su WhatsApp
Condividi su linkedin
Condividi su Linkdin
Condividi su twitter
Condividi su Twitter